Spoiler: Seconda parte dell’intervista ad Alexander Woo

590171183.jpg

Il blog “Sookieverse”  ci ha dato la possibilità di leggere la seconda parte della intervista, pubblicata su “SFX Magagine”, del produttore-supervisore e sceneggiatore di True Blood, Alexander Woo.

Su i nostri vampiri preferiti, che ruotano attorno alla telepate-fata-Sookie Stackhouse, sull’avvicinamento tra il Eric e Sookie e sul perché Bill, come accade nei libri, non lascia Bon Temp per partire in Perù,afferma:

“La quarta stagione si immerge a capofitto nell’attrazione a lungo bramata, tra Sookie ed Eric.  Eric perde la memoria ed è di questo Eric che  si innamora Sookie. C’è la questione di chi sia il vero Eric? L’Eric prima che perdesse la sua memoria era qualcuno di cui Sookie aveva il terrore e forse ad un livello  subconscio ne era molto attratta, ma è dell’Eric senza memoria di cui si innamora”

Woo afferma inoltre  che  la nuova  unione delle forze di Sookie  l’aiuteranno ad affrontare alcuni dei suoi problemi sul tema dell’identità.

”Sookie si  domanda se  lei è così allettante per i vampiri a causa di qualcosa di magico nel suo sangue, piuttosto che per  se stessa, in modo che l’identità si farà strada in ogni storia che raccontiamo. E per chiarire, non è necessariamente una costruzione calcolata prima del tempo. Nel corso del processo di scrittura cerchiamo di raccontare una storia veramente grande, ma i temi, le storie, fanno  eco l’un l’altro e mentre li sviluppiamo, se siamo consci di tutto questo, possiamo esplorarli in vari modi. Queste domande toccano praticamente tutti nel nostro show – chi sono davvero?

Sul vampiro Bill afferma:”In questo show televisivo, Bill è parte integrante di questo mondo. Nei libri, Bill passa più del suo tempo in Perù ed è completamente disconnesso da quello che Sookie sta facendo. Troviamo che la storia di Sookie abbia  maggior tensione, conflitto e conseguenze emotive  quando Bill è lì. Penso che sia un  vantaggio per lo show che Bill sia presente. Abbiamo lasciato Sookie fuori dai guai un po’ meno. Nei libri, Sookie è concessa la possibilità di godere di vari store d’amore. Per noi, il tumulto ed il conflitto interiore di Sookie viene messo molto più in rilievo quando Bill è una presenza piuttosto che quando non c’è.”

Siete d’accordo con questa ultima affermazione  su Bill? Credete anche voi che sia indispensabile allo show? Siete contenti che Sookie si innamori di un Eric privo della sua vera identità? Diteci la votra cari trubies!

Fonte

Spoiler: Seconda parte dell’intervista ad Alexander Wooultima modifica: 2011-05-29T15:22:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento