Denis O’Hare parla del suo Russell

Denis O’Hare sostiene che il suo personaggio, Russell è imprevedibile. Ha spiegato che la morte di Talbot (Theo Alexander) ha scosso Russell.. 

Dice:”Russell non è e mai sarà prevedibile”. Non ha intenzione di fare necessariamente ciò che si potrebbe pensare avrebbe fatto. Ha un suo ritmo interno e  si nasconde nel suo lutto…Si sta riorganizzando. Non è pratico a trattare con i sentimenti”.

Ha aggiunto che gli piace interpretare Russell perchè ha tanti difetti, dice:”Quello che penso di Russell è grande, a differenza di altri cattivi di altre serie e nelle altre stagioni, lui non è onnipotente. Ci sono dei limiti ai suoi poteri e alle sue capacità. Non è sempre razionale, non può prevedere tutto. Egli non vede le cose che succederanno”. 

Ha continuato:”Si sente gabbato. E’ stato ingannato da Eric. Eric fa appello alla sua vanità, dice:”Oh, tu sei il prossimo grande leader e poi uccide Talbot. E’ stato abbagliato dai riflettori, adesso è sconvolto e furioso, sta tornando ancora più viscido”.

Fonte

 

SCRITTO DA ANGELA

Denis O’Hare parla del suo Russellultima modifica: 2010-08-26T17:52:00+02:00da todoparaloco
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento