Deborah Ann Woll parla del suo personaggio, Jessica Hamby

tumblr_lnilegtPCZ1qc5buuo1_500.jpg

Alla tenera età di 17 anni, la quasi innocente vampira Jessica Hamby si è curata della conoscenza carnale, ucciso un camionista arrapato, e ha attaccato la mamma del suo ragazzo. Ma questo funziona perfettamente per Deborah Ann Woll, l’attrice che la interpreta, che riesce a tirar fuori tutta la sua insoddisfatta, angoscia adolescenziale. Di seguito parte dell’intervista che la “Wool” ha rilasciato a “Vulture”

– E’ parte di un vampiro, essere fedeli al proprio creatore. Come difenderebbe il suo maker, Bill Compton, il tuo personaggio, che è diventato un politico brusco?

“E’ sotto una incredibile pressione. Ci sono molte persone, incredibilmente potenti, che prendono decisioni  per lui. Penso che Bill sia deluso per come siamo. Bill è davvero solo adesso. Non ha una famiglia, tranne Jess, e penso che sia davvero meraviglioso che in questa stagione riescono a legare un pò.  Perché le cose non stanno andando così bene con [il suo fidanzato umano] Hoyt, e Bill è tutto quello che ha.”

– Quindi … Jason Stackhouse e Jessica? Non mi aspettavo che accadesse!

“In realtà sono davvero entusiasta di questa storyline. Hoyt è un bravo ragazzo, ma la cosa veramente triste è che sua mamma aveva ragione: Lei, le ha detto molto tempo fa, che Jess non può dargli quello che lui vuole. Sebbene Hoyt ha una mente  più aperta di sua madre, vuole davvero le cose convenzionali. Vuole una moglie e una vita normale. E questo non è qualcosa che è in grado di dargli Jess, né lei lo vuole.

– Da umana, lei sarebbe stata la compagna perfetta per lui.

“Hai assolutamente ragione. L’unico futuro che vedeva da umana, era fare la casalinga.Ma lei è contenta di essere sfuggita a ciò. E’ davvero triste per lei,  scoprire un anno dopo, di essere ancora al punto di partenza. E ha fatto questo perché lo ama. Ha avuto una piccola ribellione durata due settimane, subito dopo era con Hoyt.

Fonte

Deborah Ann Woll parla del suo personaggio, Jessica Hambyultima modifica: 2011-08-05T20:29:52+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento